Receptura -L’andropausa


Receptura

 

La crisi di mezza età

Gli uomini sono spesso al culmine della loro forza creativa, quando all’improvviso compaiono diffusi disturbi fisici e psichici. Per alcuni la sofferenza è tale da spingerli ad abbandonare l’attività lavorativa. Anche nel rapporto con la partner intervengono ulteriori problemi causati da frustrazioni sessuali e improvvisi sbalzi d’umore. Causa di ciò è spesso una carenza di ormoni, quali ad esempio il testosterone e il DHEA. Una terapia ormonale sostitutiva può ridare vitalità e gioia di vivere.

 

Testosterone, l'ormone della virilità

In qualità di principale ormone sessuale maschile, il testosterone governa non solo la libido, la potenza e la fertilità, ma mantiene anche l’organismo maschile sano ed efficiente e ha un influsso positivo sull’umore e il senso di benessere. A partire dai 40 anni, il livello di testosterone nel sangue si abbassa di circa un punto percentuale all’anno – spesso senza conseguenze. In alcuni uomini, tuttavia, il deficit ormonale comporta un senso di debolezza e apatia, accompagnato spesso da svogliatezza e da forme depressive. Altre possibili conseguenze sono indebolimento muscolare e osseo fino all’osteoporosi.

 

Definire i valori ormonali

Poiché negli uomini manca un evidente segnale esteriore di svolta ormonale, è importante la definizione dei valori ormonali in laboratorio. Un colloquio introduttivo con, ad esempio, uno specialista è un buon modo per migliorare la qualità della vita. Un buon medico avrà tempo per ascoltare le domande del paziente e saprà individuare insieme il giusto trattamento in cui potrebbe rientrare anche una terapia a base di ormoni naturali.